Caratteristiche dell’Allevatore

Ad un allevatore così inteso sono necessarie alcune fondamentali qualità senza le quali ben poco potrà ottenere.
La prima è l’amore verso la canaricoltura. E’ questo un sentimento al quale forse è inesatto dargli un tale nome perché troppo vago e generico. Si tratta in verità di un fenomeno psichico tutto circoscritto nell’ambito delle affettività, un sentimento complesso che ha radici profonde ed è strettamente legato alla personalità dell’allevatore.
E’ un sentimento che spinge fortemente l’individuo che lo avverte verso questi piccoli esseri e di cui gioisce interiormente nel dedicarsi alla loro cura ed al loro allevamento.
E’ un sentimento che fiorisce in persone forse un poco speciali, ma tutt’altro che patologico che anzi fa onore a chi lo sente e ben lo distingue da altri le cui reazioni psico-affettive rimangono inerti o ai quali, in altre parole, un bel canarino non dice niente.
Più genericamente si può dire che questi individui davanti ad una cosa viva della natura rimangono indifferenti perché sono sprovvisti di una certa particolare sensibilità che a tutti non è dato di avere.
In ultimo questo sentimento, nella sua vera espressione, è fine a se stesso e cioè l’individuo che lo sente continuerà a nutrirlo anche se tutto il corteo di fatti e persone che circondano un allevatore, come amici, allevatori, mostre e persone che direttamente o indirettamente si interessano ai suoi canarini, ad un tratto venissero a mancare.

Border

Il canarino Border, agli inizi di questo secolo era allevato dai calzolai e i tessitori della Scozia, dove ogni città e villaggio delle contee di frontiera (Border counties) possedeva una propria varietà.
Per lungo tempo Inglesi e Scozzesi si attribuirono il merito di aver creato questa razza.
Alla fine della disputa decisero di chiamarlo Border-Fancy in ricordo delle zone di confine da dove aveva avuto origine la razza.
I principali aspetti del canarino Border sono: il tipo e la qualità, il profilo è netto, graziosamente conformato, ben proporzionato, il piumaggio è aderente e senza mostrare pesantezza, non deve ne essere ruvido ne opaco, ma di fine qualità, il portamento fiero ed eretto con gambe alte fanno di questo canarino una delle più belle razze create dall’uomo.

Fife Fancy

La razza Fife-Fancy fu creata da un gruppo di allevatori che alla fine della seconda guerra mondiale, contestando la tendenza generale del canarino Border che tendeva sempre più ad ingrandire la taglia decise di creare una razza simile al Border ma molto più piccola.
Il signor Walter Lumsden nato in una cittadina della regione del Fife in Scozia, fu il pioniere della razza, alla quale dette il nome Fife-Fancy come l’omonima contea di provenienza.
Di questa razza si apprezza il magnifico colore, la finezza del piumaggio che si riscontra sia negli intensi che nei brinati, la facilità di allevarla, la fertilità dei soggetti che si dimostrano ottimi allevatori, la velocità con cui la prole si svezza e inizia a mangiare sola; la delicatezza delle forme e la minuta taglia rende sempre più amata questa razza che viene avvicinata di continuo da nuovi estimatori.